Home » Senza categoria » BENEFICIO 1- SI’ AI MILIONI DELL’EUROPA AI COMUNI CON PIU’ DI 30.000 ABITANTI COME IL COMUNE DELL’ISOLA D’ELBA PER USCIRE DALLA CRISI
02
giu

BENEFICIO 1- SI’ AI MILIONI DELL’EUROPA AI COMUNI CON PIU’ DI 30.000 ABITANTI COME IL COMUNE DELL’ISOLA D’ELBA PER USCIRE DALLA CRISI

foto finanziamenti europei

Pochi sanno che con il prossimo ciclo di programmazione 2021-2027 dei finanziamenti FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale), gli enti locali potranno contare in totale su 4,5 miliardi di finanziamenti, dei quali 1,5 erogabili direttamente ai Comuni (con incremento di quasi il 50% rispetto agli 1, 082 miliardi del ciclo 2014-2020 schematizzato nella foto)FOTO FONDI FESR. Fra questi, solo i Comuni con più di 30.000 abitanti – e il Comune dell’Elba ne conterà circa 32.000 – potranno accedere ai bandi più ricchi per infrastrutture, delle quali l’Elba necessita per ammodernarsi: aeroporto 6° AEROPORTO SANTORINI, porti, strade, parcheggi, centro congressi; ospedale; informatiche per digitalizzare la pubblica amministrazione, ambientali, idriche ed elettriche ecosostenibili, di riqualificazione delle strutture ricettive ferme agli anni ’80, del patrimonio monumentale FOTO MACCHINA RESPIRATORIA(Fortezze di Portoferraio e Portoazzurro), storico-culturale (i Musei napoleonici, mineralogici, archeologici, la biblioteca), agricolo (terrazzamenti). Bandi di finanziamento Auditorium-della-Tecnica_webcomplessi, per accedere ai quali necessitano professionalità specifiche: <<Grazie ai cofinanziamenti le risorse a disposizione dei piccoli Comuni possono raddoppiare fino a 3 miliardi, ovviamente a condizione che i sindaci facciano la loro parte, intercettando con tempestività le risorse, grazie anche a professionalità specifiche e capaci di cui dovranno dotarsi per non perdere un’irrinunciabile opportunità>> (Italia Oggi 15.3.2019). Solo il Comune dell’Elba potrà dotarsi dei migliori consulenti per formare al proprio interno un “Ufficio Europa” con laureati elbani per: 1) individuare fra migliaia di bandi quelli accessibili, ideare i progetti da finanziare, percorrere il complesso iter burocratico che prevede anche il coinvolgimento di almeno due Enti transazionali, estendere la hotel-mare-centro-benessererichiesta alla Regione che con i soldi dell’Europa può cofinanziare il progetto fino a raddoppiare l’ammontare necessario per realizzarlo; 2) gestire le pratiche di finanziamento Europeo riservate ai foto 500 europrivati, meglio se in associazione, ad esempio per la riqualificazione di strutture ricettive, agricole, artigiane di PMI (Piccole e Medie Imprese). Critichiamo giustamente l’Europa per l’insipenza politica, ma poi ignoriamo l’unico enorme beneficio che l’Europa mette a disposizione dei Comuni senza intermediari: milioni di euro.  facciamo dell’Elba un caso di scuola su come si ottengono e si impiegano i Fondi di Sviluppo Regionale Europei per ammodernare e rilanciare un territorio.

Submit a comment